Passa ai contenuti principali

Segnalazioni e contatti

Se vuoi condividere un tuo lavoro, vuoi segnalarci qualcosa di interessante, fornirci consigli o semplicemente scriverci, puoi farlo lasciando un commento (i commenti se vuoi resteranno privati). Grazie e buona navigazione!

Commenti

  1. Carissimi Amici,

    Uno sguardo alla Liguria e alle possibilità di volo sui pendii dell'entroterra: http://www.girellafly.net/aero.php

    RispondiElimina
  2. Grazie per la segnalazione! provvedo subito a dare risalto al vostro sito :-)

    RispondiElimina
  3. Avete visto il nuovo cercamodello in commercio??? http://www.allnets.it/sistemi-di-localizzazione-gps,-gsm-e-uhf.html
    Mi sembra ottimo, quello che mancava. Ho visto che è stato ben recensito su Barone Rosso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per la segnalazione, mostro subito il cercamodello!

      Elimina
  4. Salve,
    da quello che ho letto in giro i modelli ad elica intubata sono sconsigliati ai neofiti. Eppure io vorrei provarci. Avete un modello da consigliarmi E, SOPRATTUTTO, UN BUON SIMULATORE IN GRADO DI EVITARMI DANNI IMMEDIATI?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, beh si non sono modelli indicati per neofiti...anche perchè solitamente un modlelo aventola intubata è nel 99% dei casi un aereo Jet.. veloce scattante. A te serve un aeromodello Trainer, lento per imparare. Ricordati che si inizia prima a camminare e poi a correre, i consigli che ti hanno dato sono giusti, non vogliono denigrarti anzi.. se inizi con questa passione PER GRADI e con pazienza e costanza, riceverai tante soddisfazioni, altrimenti butti via soldi e pensi che il modellismo non faccia per te.. invece no, inizia con un buon aereo scuola, fatti aiutare da chi ha già esperienza (oggi è più facile imparare con modleli elettrici molto lenti). Magari guarda la sezione "principianti" potresti costruire un J-Bug.. che è adattissimo a chi no ha mai pilotato.. o anche un Citabria. Pe ril simulatore, ne esiste uno freeware online che si chiama FMS, ricorda che il simulatore serve ad impartire "l'istinto" alle dita su come muoversi, senza pensarci troppo.. questo ritardo infatti è quello che provoca i crash..non fai in tempo a capire cosa stia sucecdendo che ti ritrovi il modelo piantato a terra :-) . Vai per gradi e con pazienza ma soprattutto passione..riceveraitante soddisfazioni eriti renderai conto che l'aeromodellismo non ha limiti. Ciao e a presto!
      Antonio Di Giacomo
      (Editore)

      Elimina
  5. gentilissimi ho una richiesta da fare. Sto disperatamente cercando piani di costruzione del mitico spitfire. Ho trovato qualcosa su internet ma sono tavole in inglese con misure in pollici e spiegazioni interamente in inglese lingua che io mastico solo un po a livello scolastico. Qualcuno puo aiutarmi?? desidero creare una riproduzione in scala motore a scoppio. Ringazio anticipatamente chiunque potrà aiutarmi. Per eventuali comunicazioni lascio il mio indirizzo email
    gioboschiazzo@libero.it

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Come installare il modulo 2.4 Ghz DHT della FrSky sulla Futaba 7C

Guida su come installare il modulo 2.4 Ghz DHT della FrSky sulla Futaba 7C eliminando completamente il modulo FM ATTENZIONE! L’autore dell’articolo (e lo staff di Modellismo.me)  non si assume nessuna responsabilità in caso di danni alle vostre trasmittenti! NB: Questa procedura è per chi non ha bisogno del collegamento Allievo/Maestro o per un eventuale collegamento al PC in quanto il modulo FM, che verrà completamente eliminato, ha al suo interno anche l’attacco per il collegamento esterno! Iniziamo! Innanzitutto mi sembra evidente che per prima cosa sia necessario togliere la plastica posteriore della nostra 7C tramite le 4 viti apposite posizionate quasi ai bordi della stessa. Una volta tolto avremo d’avanti: A questo punto tagliare tutti i cavi collegati al modulo FM mentre per l’antenna svitare le viti ai capi dei fili. Dopo aver tolto il modulo FM e la relativa antenna sfilandola dall’alto siamo pronti per inserire lo switch a corredo

Come realizzare un paracadute per aeromodellismo

Come realizzare un paracadute per aeromodellismo Testo e Foto di Giuseppe Cirillo  Benvenuti in questa utile e semplice guida che vi spiegherà come progettare e costruire il vostro paracadute. Che voi vogliate costruire un paracadute da lancio oppure un paracadute balistico per interi aeromodelli poco importa, bisogna solo modificare alcuni aspetti di progetto che elencherò in seguito è il gioco è fatto,prima di passare alla progettazione vi auguro   buon lavoro e felici atterraggi! 1° fase scelta della velatura e della sua grammatura. Di solito nel 90% dei casi la velatura e composta da materiale plastico,useremo proprio quest’ultimo per realizzare il nostro paracadute(il materiale lo recuperiamo dalle semplici buste per la spesa) la grammatura(densità della busta da spesa) da scegliere dipenderà dal carico che dovrà sopportare la vela quindi,                                                                                                                         

F3A VINTAGE

Il Galaxy Vintage...ovvero gli aeromodelli degli anni 60/70/80 e primi anni del 90 che, grazie alla disponibilità dei famosi progettisti e piloti dell'epoca e non, ma soprattuto grazie alla voglia di aggregare tutti gli appassionati del modellismo d’epoca a cura del promotore di categoria Cristiano Giustozzi, stanno rivivendo oggi sui campi di volo, una nuova giovinezza. Il Kosmo Un modo per ricordare queste vecchie glorie e anche per far conoscere, ai giovani modellisti di oggi, degli aeromodelli e una disciplina notevole, di quando si faceva acrobazia "balistica" con aeromodelli spinti da motori 2 tempi 10cc con scarichi accordati e non. I modellisti italiani sono stati tra i più famosi in questa categoria, e sfornarono modelli bellissimi e vincenti. Basta ricordare il Kosmo ed il Komet con cui volavano Benito Bertolani e Beppino Bertolozzi, pluricampioni di categoria, il Galaxy che sotto gli abili pollici di Ruggero Pasqualini fu protagonista di lanci m