Passa ai contenuti principali

5° Raduno Aeromodellistico Aeroporto Lecce- Lepore

Il 5° edizione  raduno aeromodellistico aeroporto Lecce- Lepore  


Domenica 13 settembre 2015 i quattro cavalieri dell’apocalisse aeromodellistica salentina: Vito Maglie, Massimo Sensales, Giuseppe Toma e Dante Giannicola, pilastri portanti del Gruppo Aeromodellistico Aeroporto Lecce Lepore , hanno colto nel segno, regalando agli  aeromodellisti del sud Italia, il tanto atteso evento sotto lo sventolante vessillo del Sudinvolo.

Per la 5° volta, nel meraviglioso Salento leccese, grazie alla instancabile ed inesauribile “forza viva” quella quaterna, ha  raggiunto l’obiettivo sperato. La passione, la volontà, la pazienza, la dedizione di quei pochi hanno premiato tutti noi.

Non mi soffermo sui numeri o sui tipi di modelli, ricordando solo che le trenta e passa schede di partecipazione degli amici giunti dalla varie località, non sono bastate a contenere gli iscritti! Ma, come da tradizione in questi casi, gli espedienti e la fantasia non mancano … baste rivoltare le schede ed il gioco è fatto. E così è stato…
E’ cosa nota che la tipologia dei “nostri” modelli spazia dalle super accessoriate turbine a gas ai “tutto listelli” ed olio di gomito, targati “Old Timer” che ricordano e rievocano i tempi andati dell’aeromodellismo fai da te ( altro non c’era a quei tempi …) dove la sicurezza del volo era  esclusivamente affidata all’attenta scrupolosa e metodica costruzione!

Ancora una volta modelli a propulsione ad elica, a turbina, elettrica od a gas, elicotteri e droni hanno invaso il cielo sopra il Lecce Lepore, regalando ai presenti sani e pieni momenti di spettacolo aeronautico in miniatura … Non è mancata l’esibizione del lancio del “parà” radio controllato, messo naturalmente in opera grazie all’ingegnosità certosina del geniale Vito. Il resto dello spettacolo ebbene sia affidato agli occhi che hanno avuto modo di saziarsi!
 
Non mi sottraggo alla “serata” del sabato intorno alla tavolataaaa in salsa salentina, altrimenti si è costretti d’urgenza a ritornare sul luogoooo. Infatti, come se non fossero bastate le nutrite, numerose e squisite portate … la torta di compleanno del caro Giuseppe è giunta come un celestiale tocco magico alla serata. Ancora tanti auguri caro Giuseppe. E, per “digestivo” finale non è bastata la sana grappa ed il caffè, quanto l’aver dovuto sorbire l’esplosione canora dell’Arturo, che non ha avuto pietà per nessuno…   
Dunque, con un bilancio in netto positivo, si consegna alla storia dell’aeromodellismo nazionale questa 5° edizione Aeroporto Lecce Lepore, che ci ha visti ancora una volta felicemente partecipi, all’insegna della condivisione della cultura del volo aeromodellistico e dell’amicizia.

Non finisce qui… altri grandi incontri sono nel nutrito programma targato Sudinvolo e, da parte mia, do l’arrivederci in quel di San Severo al prossimo 26/27 settembre,  per continuare al meglio la “sagra”.

Un caro saluto  



Antonio Russo     

Commenti

Post popolari in questo blog

Come installare il modulo 2.4 Ghz DHT della FrSky sulla Futaba 7C

Guida su come installare il modulo 2.4 Ghz DHT della FrSky sulla Futaba 7C eliminando completamente il modulo FM ATTENZIONE! L’autore dell’articolo (e lo staff di Modellismo.me)  non si assume nessuna responsabilità in caso di danni alle vostre trasmittenti! NB: Questa procedura è per chi non ha bisogno del collegamento Allievo/Maestro o per un eventuale collegamento al PC in quanto il modulo FM, che verrà completamente eliminato, ha al suo interno anche l’attacco per il collegamento esterno! Iniziamo! Innanzitutto mi sembra evidente che per prima cosa sia necessario togliere la plastica posteriore della nostra 7C tramite le 4 viti apposite posizionate quasi ai bordi della stessa. Una volta tolto avremo d’avanti: A questo punto tagliare tutti i cavi collegati al modulo FM mentre per l’antenna svitare le viti ai capi dei fili. Dopo aver tolto il modulo FM e la relativa antenna sfilandola dall’alto siamo pronti per inserire lo switch a corredo

Come realizzare un paracadute per aeromodellismo

Come realizzare un paracadute per aeromodellismo Testo e Foto di Giuseppe Cirillo  Benvenuti in questa utile e semplice guida che vi spiegherà come progettare e costruire il vostro paracadute. Che voi vogliate costruire un paracadute da lancio oppure un paracadute balistico per interi aeromodelli poco importa, bisogna solo modificare alcuni aspetti di progetto che elencherò in seguito è il gioco è fatto,prima di passare alla progettazione vi auguro   buon lavoro e felici atterraggi! 1° fase scelta della velatura e della sua grammatura. Di solito nel 90% dei casi la velatura e composta da materiale plastico,useremo proprio quest’ultimo per realizzare il nostro paracadute(il materiale lo recuperiamo dalle semplici buste per la spesa) la grammatura(densità della busta da spesa) da scegliere dipenderà dal carico che dovrà sopportare la vela quindi,                                                                                                                         

MB-339 di Martinucci...come realizzarlo in Depron

Cari amici, oggi vi mostro, tramite delle semplici foto, com'è possibile realizzare un MB339 dai piani di Maurizio Martinucci, usando totalmente del Depron anzichè in Polistirene: Come potete notare dalle foto, sicuramente più esaustive, nelle zone in cui bisognerà arrotondare la fusoliera...e di conseguenza..togliere più materiale, dovrete raddoppiare i bordi in Depron. Per riferimento, usate le 3 ordinate che si vedono nel disegno..ma che nella versione originale in polistirene hanno solo scopo indicativo. Anche i serbatoi alari sono in Depron, mentre gli alettoni e il profondità è in Balsa come per la versione originale. Il progetto lo trovate quì:  http://www.mauriziomartinucci.com/mb339.php Se poi invece volete realizzarlo in polistirene, come del resto nasce in origine, eccovi qualche immagine di modelli finiti: quì invece vediamo l'esemplare personale del progettista Maurizio Martinucci tratterò la l