sabato 25 luglio 2015

Festa del Volo al Sibari Fly


Il D day del volo sportivo calabrese è scattato all’alba del 5 luglio 2015.

Mai una così vasta mole di velivoli in una sola base si era vista nella nostra terra.

Sì, cari lettori,  la prima domenica di luglio, ha visto la nuovissima, ma già tanto conosciuta, aviosuperfice Sibari Fly, trasformarsi nella meta di arrivo di tantissimi aerocroceristi ed amanti del volo da tutt’Italia ed anche dall’estero.  
La presenza delle tv locali, volontari croce rossa e protezione civile; il Sindaco della città di Cassano allo Ionio Papasso, le varie Autorità Civili, Militari, di Polizia e Curiali Arcivescovili, nonchè i numerosi cultori e curiosi del volo, hanno fatto da cornice ad un week end di amicizia e scambio di visioni e culture in nome della comune passione, quella aviatoria.   

Nei due giorni 4 e 5 luglio scorso, oltre settanta velivoli di aviazione leggera, ultraleggera e generale d’ogni tipo, sia mono che plurimotore, ad ala fissa e rotante, deltaplani ed anche  aeromodelli, hanno fatto tappa nella nostra Sibaritide, conoscendone il sapore e le qualità del territorio; il clima dolce e mite e, naturalmente, la buona cucina. Il sabato sera presso lo splendido Villaggio Club Nature l’accoglienza più festosa per piloti ed accompagnatori, ha fatto sì che la “Festa del Volo” fosse sereno ed indimenticabile momento d’incontro  per i presenti e così è stato.

Approfittando delle ottimali condizioni meteo, i team Flying Legend, Infinity e Blu Circe, grazie anche alle insistenze dei presenti, hanno effettuato un bellissimo passaggio in formazione fumata sul cielo del campo, assai apprezzato ed applaudito, come segno di saluto prima del rientro. 
Nel pomeriggio, i piloti ospiti ed i loro accompagnatori, dopo un buon buffet di sana e squisita cucina, con ben issata la bandiera culinaria calabrese, hanno lasciato ordinatamente  in gran numero la Sibary Fly, per far rientro alle loro sedi, con la sola e convinta promessa di ritornare ad ogni occasione. 
Non tutti però: in molti hanno preferito soggiornare ancora e godersi le beltà del nostro mare, tenendo comunque fede alla promessa dei loro amici. Tutti gli organizzatori si sono adoprati affinchè vi fosse, anche nei dettagli, garantita ed assicurata la massima  assistenza e così è stato.

Non solo volo in senso pratico quanto “Cultura del Volo” infatti sia il sabato che la domenica, il Gen. A.M.  Carlo Landi, grazie alla sua ultraquarantennale (!) esperienza in ambito aeronautico, ha tenuto un interessante ed apprezzato seminario in tema di Sicurezza Aerea, molto seguito anche  dai non  addetti ai lavori. 
L’intero Staff organizzativo non ha potuto che esprimere il più sentito e vivo ringraziamento ed apprezzamento. A testimonianza che il volo, in ogni sua veste, non è un semplice ludico impegno di tempo.     


Infatti le fatiche, gli sforzi ed i sacrifici impegnati, hanno segnato quale unico risultato, un successo senza precedenti. 
La voglia di fare e lo spirito collaborativo, creato dai cultori del volo della  Sibarite non è venuto meno al suo ompegno e dunque, vi saranno in futuro senz’altro altri momenti simili. Del resto, lo scorso 17 maggio lo abbiamo dimostrato, con la giornata del volo aeromodellistico Memorial Maurizio Primavera al Sibari Fly. 

Ed in ricordo del compianto istruttore, proprio le Autorità Politiche e Militari, in presenza di  S. E. il Vescovo di Cassano allo Ionio Mons. Francesco Savino, hanno scoperto una targa allo scomparso intitolata. 

Complimenti Sibari Fly, ora nella nostra terra il volo sportivo non è solo un sogno ma una concreta realtà affinchè altre belle pagine   possano arricchire la storia dell’aviazione leggera italiana.




Allora non ci rimane che darci arrivederci al prossimo evento.
   
A. Russo



















Nessun commento:

Posta un commento