giovedì 9 aprile 2015

Il cannone Dahlgren autocostruito, by Antonio Russo



La storia

Il cannone Dahlgren era un pezzo di artiglieria di grosso calibro, ad avancarica e ad anima liscia, progettato dal contrammiraglio americano John A. Dahlgren della marina dell’unione, nel 1849. 
L’intento del progettista era quello di creare un arma efficace ed efficiente per navi dell’epoca, le quali erano ancora impostate con armamenti di tipo fisso a postazioni sui ponti e sottoponti di bordo. 
Dahlgren pensò di dotare la nuova arma, fra l’altro a basso costo di produzione, non dovendo più realizzare sulle canne rilievi artistici del tutto inutili e costosi – di carrello per la direzione orizzontale (azimutale), onde permettere il puntamento del pezzo in un settore circolare.
L’arma ebbe subito successo non solo come artiglieria navale,ma anche nella guerra di secessione, come pezzo da campagna di facile impiego e di terribile efficacia.

Vennero realizzati vari tipi e versioni, in ordine al calibro al tipo di canna ed alla gittata. 





Quello preso in esame nel modello rientrava nelle caratteristiche che seguono.

Lunghezza max  da 93,72”   a   107,5”  mt     2,34    a   2,68
Peso max            da 3200 lb a    4500    kg     1454,5 a  2045,45
Peso del
Colpo                       32 lb                       kg     14
Proietto                     26,5                       kg     12
Gittata                      1637 yd     1756     mt    1501,83 a 1611. 

Il modello


Il modello riproduce in scala ( 1: 5,8 ), ricavata dalle immagini, litografie ed elementi in rete, l’esemplare da campagna del 1861, con canna in bronzo ed affusto trainato. 
Ho preferito questo, così realizzare la canna in ottone e non in acciaio solo per ragioni di vivacità  estetica dei dettagli.              

Antonio Russo                         










   

Nessun commento:

Posta un commento