sabato 10 gennaio 2015

Adler von Lübeck – l’aquila di Lubecca by Antonio Russo





      

   Qualche cenno storico su questo possente sovrano del mare.
      
  La Adler von Lübeck, nota anche come Der Große Adler, ovvero l’ aquila di Lubecca" o "la grande aquila",  era una nave da guerra del XVI secolo della città anseatica di Lubecca, in Germania. 
        L'Adler era a quel tempo la nave più grande del mondo, misurando 78,30 di lunghezza m e di 2-3000 tonnellate di stazza. Un galeone, quadri albero, attrezzato a vele latine e quadre.
       Questa nave da guerra fu costruita a Lubecca durante la Guerra nordica dei sette anni, al fine di scortare i convogli di navi mercantili nel Mar Baltico e nel Mare del Nord e venne armata con bel 84 bocche da fuoco di vario calibro, disposti su tre ponti di batteria, nonché  su cassero, castello e copertura sia a poppa che a prora, costituendo così un’autentica fortezza galleggiante.
Tuttavia, l'Adler non entrò mai in azione bellica, dal momento che Lubecca aveva già iniziato negoziati di pace con la Svezia, al momento del completamento della nave. Dopo il Trattato di Stettino del 1570, la nave venne trasformata in  bastimento da carico per il commercio con la penisola iberica e venne  radiata nel 1588 dopo venti anni di servizio.
       Il modello
Lo costruii nel 1994 ( in ordine temporale doveva essere il mio quinto modello se ben ricordo), da scatola di montaggio, non ricordo chi la producesse, ed a seguito di un gradito omaggio, da parte di un grande “maestro” del modellismo calabrese: Mimmo Candido da Caulonia.
Custodito in un  teca di legno e vetro delle dimensioni di cm 104 x 90 x 54, da me appositamente costruita,  ha visto oggi qualche ritocco di facciata per tornare a risplendere della sua originaria luce e, certo di avergli reso il giusto omaggio, la presento nella sua veste attuale.   

Antonio Russo

Nessun commento:

Posta un commento